Trasloco in estate: perché conviene?

E’ ormai risaputo quanto il trasloco rappresenti un punto di svolta nella vita di chi si accinge a farlo. Di fatto, è un’esperienza che dà vita ad emozioni, ma anche a tanto stress, se non viene gestito nel migliore dei modi. Onde evitare un dispendio di energie, bisogna rivolgersi solo ed esclusivamente ad aziende esperte, pronte ad assisterti quando ne hai bisogno.

Uno dei momenti migliori per eseguire un trasloco è il periodo estivo, nonostante molti preferiscano rimandare più in là poiché ritengono che sia una fonte di stress da evitare proprio durante il periodo di grande relax. Traslocare in estate, invece, è molto più conveniente di quanto si possa pensare ed apporta una serie di vantaggi che molte persone ignorano. Vediamo quali sono.

Il clima è più favorevole

La bella stagione, che porta con sé piacevoli giornate di sole, decisamente più lunghe rispetto il periodo invernale, equivale ad avere più tempo da dedicare al trasloco e sistemare le proprie cose nella casa nuova. Vuol dire inoltre non controllare di continuo le previsioni meteo ed aspettare di programmare il trasloco quando è prevista una giornata di sole. In estate, salvo qualche episodio sporadico, è più probabile che ci sia bel tempo che brutto tempo, e si evita con maggiore facilità la possibilità di imbattersi in piogge (che possono anche danneggiare imballaggi, oggetti e scatole).

C’è meno traffico in città

Durante l’estate, le città tendono a svuotarsi, ed il traffico diminuisce drasticamente. Avere le strade semi deserte è sicuramente un vantaggio non di poco conto. Specialmente ad agosto, quando le grandi città risultano essere quasi spopolate, si potranno ridurre con estrema facilità i tempi di trasporto e, di conseguenza, anche le tempistiche dell’intero trasloco.

L’estate è il periodo delle ferie

Accade principalmente nel periodo estivo di avere maggiori “tempi morti” al lavoro, e spesso le aziende programmano chiusure feriali anche di 2 settimane. Il tempo rappresenta infatti una risorsa fondamentale in fase di trasloco, motivo per cui in estate è possibile organizzarsi al meglio, senza aver bisogno di richiedere permessi straordinari a lavoro, magari non retribuiti.

Trasloco a Milano: quando si rende necessario?

Effettuare un trasloco a Milano può dipendere da svariate motivazioni. Se ad essere coinvolto è un privato la ragione potrebbe dipendere, ad esempio, a seguito di una nuova promozione che prevede lo spostamento di città, o dall’arrivo imminente di un figlio, o ancora il bisogno di avvicinarsi a parenti con difficoltà. Se invece è un’azienda che deve traslocare, la decisione può essere dettata dal voler rincorrere una nuova opportunità professionale. In ogni caso, è sempre bene affidarsi a ditte di traslochi competenti in grado di eseguire tutte le operazioni nel migliore dei modi e nei tempi prestabiliti.

Fabio&Simone Traslochi, il tuo punto di riferimento

Se sei alla ricerca di una ditta seria e professionale, Fabio&Simone Traslochi è proprio ciò che fa al caso tuo. La nostra azienda vanta un’esperienza pluriennale nella progettazione ed organizzazione di traslochi, grazie alla presenza di un team di professionisti esperti che sanno bene come gestire ogni aspetto. La nostra ditta è pronta ad intervenire anche in termini rapidissimi, guidandoti passo dopo passo, in ogni fase del trasloco. Il nostro obiettivo principale è far vivere il trasloco come un’esperienza emozionante, ma senza alcun tipo di stress.

Richiedi un preventivo gratuito!